101216 - 16/12/2010: Caffè-Scienza: Naturale o ... sintetico?

SMS Rifredi, via Vittorio Emanuele II 303  http://www.smsrifredi.it/
ore 21:00


Curatrice: Gianna Reginato

Con

Walter Cabri, Direttore Sviluppo Chimico & Analitico SIGMA TAU - Pomezia
Maurizio Taddei. Dipartimento Farmaco Chimico Tecnologico Università degli Studi di Siena.

E con la partecipazione di:
Valentino Mercati, Presidente Aboca S.p.A. – Sansepolcro (AR)
Prof. Cesare Manetti, ordinario di Chimica Fisica all’Università La Sapienza di Roma
Naturale al 100%: valore vero o mito?
Molecola naturale, di sintesi e/o emisintesi: differenziazioni chimiche, fisiche e metaboliche.

Quanti di noi possono dire di non avere mai avuto la necessità di prendere un’aspirina ?

Il cianuro, la cicuta e anche il vibrione del colera sono assolutamente naturali, ma uccidono.
Potremmo realisticamente vivere senza la plastica ? E’ o no piacevole avvolgersi in una maglia di pile quando fa freddo, o ripararsi dal vento  e dalla pioggia con una giacca di Gore-tex ®?
Spesso si tende ad associare l'aggettivo naturale con qualcosa di buono, salutare, persino giusto da un punto di vista etico. Al contrario associamo alla parola sintetico qualcosa di finto, artefatto, spesso dannoso o perlomeno non troppo salutare.
Basta però riflettere un po’, anche senza essere degli esperti, per rendersi conto che queste affermazioni non trovano un riscontro nella realtà: il mondo vegetale è pieno di sostanze naturali che possono essere tossiche o nocive, e la parola sintetico, nel contesto corretto, significa semplicemente ottenuto per sintesi, ovvero riprodotto in scala industriale tramite un processo preciso, costante e ragionevolmente economico. La risultante di questo e' una sostanza ben definita e pura, spesso più del suo  equivalente naturale.
La pubblicità, i messaggi fuorvianti diffusi da certi media, hanno condotto ad un uso distorto di questo binomio naturale/sintetico e alla conseguente cattiva informazione che ne deriva in tutti i settori (farmaceutico, alimentare, ambientale, tessile) che spesso produce “diffidenza” verso il  cosiddetto progresso.  Forse perche ci siamo dimenticati che una volta si moriva per centinaia di malattie che sono sparite grazie alla farmacologia e alla biologia moderna.
Nel tentativo quindi di andare oltre ai luoghi comuni, vale la pena di approfondire l’argomento  con due esperti nel settore della farmacologia e dei prodotti naturali.

si può seguire in streaming. Domande e commenti qui: Domande e commenti per "naturale o sintetico"
Ċ
Franco Bagnoli,
12 dic 2010, 09:31
Comments