Ictus e medicina di genere


Giovedì 5 marzo 2020 ore 21: 00

Biblioteca delle Oblate, via dell'Oriuolo 24, Firenze



con: 

Anna Poggesi:  Università degli Studi di Firenze -Dipartimento NEUROFARBA; OD Stroke Unit- Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi, IRCCS Don Carlo Gnocchi

 Prof. Domenico Inzitari- Associazione ALICe




Modera:


Andrea Guazzini: Università degli studi di Firenze e Associazione Caffè Scienza



La medicina di genere si occupa delle differenze biologiche e socioculturali tra uomini e donne e della loro influenza sullo stato di salute e di malattia rappresentando un punto d’interesse per il servizio sanitario nazionale. Molte malattie comuni a uomini e donne presentano spesso differente incidenza, sintomatologia e gravità. Uomini e donne possono presentare inoltre una diversa risposta alle terapie e reazioni avverse ai farmaci. Anche l’accesso alle cure presenta rilevanti diseguaglianze legate al genere. L’ictus è una malattia molto frequente che colpisce il cervello, causa disabilità e spesso la morte. Recentemente le differenze di genere nel campo delle malattie cerebrovascolari sono oggetto di studio e di interesse. La probabilità di avere un ictus nel corso della vita è più alta nella donna rispetto all’uomo, i fattori di rischio vascolari presentano specificità di genere riconosciute e ben caratterizzate. I sintomi di esordio sembrano essere diversi, così come l’accesso alle cure  e alle indagini diagnostiche, ed infine gli esiti. Eppure ancora, nei grossi studi clinici, le donne sono sottostimate rispetto agli uomini e molte di queste differenze non possono quindi emergere chiaramente.




ALICE TOSCANA SEZIONE DI FIRENZE ONLUS

Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale

Via de’ Malcontenti  6, 50122 Firenze

Email: alice.firenzeictus@gmail.com

Sito web: www.alicefirenze.org



Ċ
CF200305.pdf
(1811k)
Giovanna Pacini,
24 feb 2020, 04:35
Comments