Cos'è, come funzione e a cosa serve il 5G (Prato)



Caffescienza Prato 26/2/2020 ore 21:00

Sala Teatro
Officina Giovani
Piazza Macelli, 4 Prato

con Prof. Angelo Freni e Dott. Simone Morosi

Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione (DINFO)

Università degli Studi di Firenze

Modera Francesco Grasso Università di Firenze e Associazione Caffè Scienza

Introduce Antonio Mauro R.S. - Ricerche e Servizi e Caffè Scienza

Invitati alla discussione l’Onorevole Antonello Giacomelli

l’Assessore allo Sviluppo economico di Prato Benedetta Squittieri


Con il passaggio al 5G si avrà una vera e propria rivoluzione per le connessioni in mobilità. I test della nuova rete mobile che sono in corso di svolgimento in varie città italiane, tra cui Prato, consentono di pensare ad un possibile debutto su larga scala già a partire dalla fine del  2020. Rispetto al 4G, il nuovo standard rappresenta un vero e proprio upgrade: dalla velocità di connessione, che dovrà essere di almeno 20 Gbps in download (quindi circa 2,5 GB per secondo) e 10 Gbps in upload, alla densità di connessione, che dovrà garantire l'accesso ad un numero di dispositivi decisamente superiore aprendo le porte all'Internet ”of things” e non solo a smartphone, tablet o smartwatch, ma anche ad auto, elettrodomestici e dispositivi come lampioni e centraline sparsi in tutte le città. E tutto questo riuscendo comunque a ridurre drasticamente il consumo energetico rispetto alle attuali applicazioni.
Per comprendere come tutto questo sia possibile, nel rispetto di tutti i requisiti di sicurezza per le persone e per le case, ne parleremo con due esperti nel campo del 5G: Angelo Freni e Simone Morosi de! Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università  di Firenze.




Ċ
Franco Bagnoli,
17 feb 2020, 21:57
Comments