Caffe-scienza italiani

SciCafe2.0

Cos'è un caffè-scienza

La scienza, la tecnologia e l’innovazione giocano un ruolo crescente nelle nostre vite. A ritmi sempre più rapidi siamo posti di fronte a grandi cambiamenti per quanto riguarda le nostre abitudini, il lavoro, gli svaghi, la salute e la nutrizione.

Come cittadini, siamo chiamati a valutare decisioni anche tecniche, come per esempio la politica dei trasporti, le scelte energetiche, leggi che riguardano la salute, la ricerca, e in generale scelte che riguardano noi e i nostri discendenti. Queste decisioni comportano anche un certo grado di coscienza scientifica. Coscienza, e non semplicemente conoscenza, perché non si possono limitare le scelte politiche e culturali a una sola valutazione tecnica, né, d’altra parte, a una valutazione emotiva.

Scopo dei caffè-scienza è quello di demitizzare la comunicazione scientifica, togliendola dal piedistallo cattedratico. Molto spesso, infatti, si pensa alla comunicazione scientifica come a un flusso di informazioni a senso unico, dagli esperti verso i comuni cittadini, che devono semplicemente assorbire qualche concetto. È vero che molte delle nozioni tecniche necessarie per prendere una decisione ponderata non sono patrimonio di tutti, e che spesso per comprenderle bisogna possedere competenze specifiche, ma è anche vero che il metodo scientifico prevede la discussione da pari a pari, senza preclusioni o diritti ex cathedra.

Il metodo dei caffè-scienza è molto semplice: ci ritroviamo in un posto piacevole e rilassante, in compagnia di qualche esperto dell’argomento in questione e allietati da un caffè, un bicchiere di birra o un succo di frutta, chiacchieriamo dell’argomento in programma.

Un caffè-scienza non è una conferenza: gli esperti introducono e dicono la loro, ma questa parte è limitata al minimo, una decina di minuti a persona. Il motore dell’incontro sono sempre le domande, gli interventi e le discussioni del pubblico, il tutto animato—o smorzato—da un moderatore.

Il sito web www.caffescienza.it permette di interagire con gli esperti e i partecipanti, porre delle domande o fare dei commenti, leggere il materiale preparatorio o ascoltare l’audio di alcuni dibattiti passati. Il sito permette anche di scoprire le iniziative analoghe in Italia (una decina) e nel mondo (diverse centinaia). Il movimento dei caffè scientifici è nato dieci anni fa in Francia e in Gran Bretagna e da allora si è diffuso in tutti i continenti.

L’attività del caffè-scienza di Firenze è portata avanti dall’ Associazione Culturale Caffè-Scienza, composta sia da ricercatori che da persone che non lavorano in ambito accademico. Il programma ha il sostegno dell'Istituto dei Sistemi Complessi del CNR e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze, oltre al patrocinio del Comune di Firenze.

I caffè-scienza veri e propri si svolgono con cadenza mensile, di giovedì, presso ilhttp://www.smsrifredi.it circolo SMS-Rifredi, in via Vittorio Emanuele II 303, vicino a piazza Dalmazia (autobus 2,8,14,20,28).

Dal 2010, stiamo sperimentando altri tipi di incontri, con un solo esperto e con una fase di presentazione più lunga, dedicati agli argomenti più tecnici, da nome cafferenze. Questi incontri si svolgono generalmente presso la Biblioteca delle Oblate.
Comments